Ti sarà già capitato di leggere in rete alcuni post sulla Felicità😍. Questo post non ha niente a che vedere con quel tipo di letteratura 😝tutta fatta di belle parole molto ispirate che una volta lette vengono presto dimenticate (ho fatto pure la rima: Tiè!😁). La disciplina di cui sono Master ha un approccio pratico. C’è una meccanica precisa dietro al linguaggio e conoscendola è possible mettere in fila alcuni passaggi per cambiare il proprio stato d’animo. Posso, ad esempio, risolvere un problema in cui sono impantanato da mesi, posso essere felice come se avessi vinto alla lotteria anche se questo non è mai accaduto. Forse può sembrare poco romantico ma ti assicuro che è proprio così. Come dice il mio amico Andrea Braghiroli 🏋🏻‍♀️L’uomo è una macchina“. Non ci credi? continua a leggere…

5 PASSI VERSO UNA VITA PIU’ SERENA

Condividerò con te alcuni semplici Pattern (esercizi) che potrai fare comodamente seduto sul tuo divano e che da domani ti porteranno un passo più vicino alla felicità.
Immagina di poter imparare a fare queste 5 cose:

  1. Sblocco emotivo per superare un problema o uno stallo
  2. Placare la fame che a volte viene fuori dal pasto
  3. Migliorare le tue prestazioni atletiche
  4. Ritornare su di morale se ti senti a terra
  5. Ritrovare la felicità in 30 secondi

Cosa te ne sembra? sarai d’accordo con me che se imparassi ad ottenere in pochi minuti anche solo 3 di queste 5 cose che ho elencato la tua vita migliorerebbe improvvisamente?

NON LASCIARTI INGANNARE DALL’APPARENZA

(se ti fidi di me salta a piedi pari questa premessa) Fra un istante leggerai gli esercizi che sono mie elaborazioni di strategie di Richard Bandler, il genio fondatore della Programmazione Neuro Linguistica. Si tratta di 5 piccole perle, esercizi così semplici da sembrare banali ed essere sottovalutati. Per cui il rischio è quello di leggere velocemente l’articolo senza poi provare l’esercizio e pensare che si tratti di qualcosa di poco efficace. Caro amico, in questi mesi ho aiutato parecchie persone con tecniche simili a queste a sbarazzarsi di paure, fobie e pensieri limitanti che li hanno accompagnati da una vita e il tutto è successo in pochi minuti. lo sai perchè? Perchè il cervello ha una sua modalità di codifica delle informazioni e questi esercizi agiscono su questa modalità.

Così come non ti serve conoscere come funziona un motore a scoppio per guidare un auto, non ti serve sapere perchè un certo comportamento ti sta limitando. Agendo su un pratico pannello comandi, sblocchiamo il problema e avanziamo con il vento in poppa sull’autostrada della vita!

Ecco i 5 esercizi che ti ho promesso che poggiano tutti su solide fondamenta scientifiche pur essendo tutti incredibilmente brevi ed efficaci:

1. PATTERN DELLO SBLOCCO EMOTIVO

  • Inspira dal naso ed espira dalla bocca per 3 minuti (metti un timer). Mantieni l’espirazione un po’ più lunga dell’inspirazione.
  • Chiedi al tuo inconscio una soluzione al tuo problema o un modo per trovare sollievo. Lo puoi fare parlando a te stesso chiedendo ad una intelligenza che è dentro di te e si preoccupa di fare molte cose di cui tu non sei cosciente (fa battere il cuore, lacrima gli occhi, stocca le memorie, reprime gli avvenimenti dolorosi, campiona temperatura, luminosità e mille altre cose. Si tratta della tua mente inconscia! Trust your unconscious mind!!!)
  • Continua a muovere gli occhi descrivendo ampi cerchi in senso orario e antiorario mentre conti ad alta voce da cinquanta ad uno.
  • Cambia posizione e ricominciate a muovere gli occhi fino allo scoccare del timer.
  • Alla fine del tempo stai rilassato, prendi un foglio e scrivi quello che ti viene in mente

2. PLACA LA FAME AL DI FUORI DEL PASTO

Dai un voto al tuo desiderio di mangiare qualcosa fuori pasto adesso da 1 a 10, dove 1 è un debole desiderio mentre 10 è fame chimica! 😱Chiudi gli occhi e ripensa al tuo ultimo pasto, concentrati sui particolari. Ricordati i sapori, i profumi, l’aspetto e così via. Rendi i colori più vividi nella tua testa e le immagini del ricordo più grandi. Non ci crederai ma rivedere un pasto del proprio passato anzichè volare con la fantasia alò prossimo spuntino ha l’effetto di sopprimere l’appetito. (cit. Higgs S., Memory and its role in appetite regulation)

Ora che hai finito di immaginare riapri gli occhi e verifica adesso il tuo desiderio di sgarrare. Di quanto è sceso? La tua fame dovrebbe essersi calmata ora.

3. MIGLIORA LE TUE PRESTAZIONI ATLETICHE

Ogni essere umano parla a se stesso dentro di se. Per alcuni questa voce è forte e nitida, altri non ci hanno mai fatto caso ma è certo che tutti gli uomini hanno il “dialogo interno”. Nello sport questo è determinante. Per la prima volta questo tema è stato affrontato in un libro chiamato “The inner game of tennis” di T. Gallwey. Se cerchi in rete la parola “Inner Game” troverai un sacco di post di ispirazione su questo argomento. Veniamo allora all’esercizio:

Parlati! E’ stato dimostrato che anche una semplice dialogo interno positivo (“riesco a saltare più in alto” oppure “ho ancora sufficiente energia” oppure semplicemente “Posso farlo, voglio farlo, lo faccio”) migliora forza e resistenza negli atleti, indice del fatto che verbalizzare l’azione che si intende compiere predispone la corteccia cerebrale ad attivare le fibre muscolari necessarie. In casi in cui la voce ci suggerisce il contrario “sono stanco” oppure “non ce la faccio più” devo ripetere la frase positiva come un mantra continuamente per sovrascrivere il messaggio.

NB: su questo Blog parlerò spesso del rapporto tra mente e sport, se sei uno sportivo in cerca di aumentare il tuo potenziale stay tuned, usa uno dei miei social per non perderti nemmeno un articolo. Ne leggerai delle belle. 😉

4. TORNA SU DI MORALE SE SEI A TERRA

Siccome quando siamo di malumore tendiamo a ricordare solo episodi deprimenti, iniziamo con un foglio bianco dove ti invito a scrivere almeno 3 ricordi positivi di quando sei stato di buon umore.

  • Trova uno spazio comodo dove metterti lontano dal caos e ripensa ad una esperienza piacevole e gioiosa tra quelle che hai scritto.
  • Cerca di ricordare il maggior numero di particolari come se la stessi rivivendo in questo momento
  • presta attenzione a quello che hai visto, a quello che hai sentito, quello che ti sei detto
  • aumenta la vividezza dei colori, la dimensione delle immagini e il volume dei suoni di quell’evento.
  • Nota come cambia la tua sensazione adesso… dove nasce lo stato di benessere nel tuo corpo? lascialo spendere dolcemente mentre respiri profondamente.

5. RITROVA LA FELICITA’ IN 30 SECONDI

E se bastassero 30 secondi al giorno per migliorare il tuo umore?

Dedica 15 secondi due volte al giorno a ricordare una piacevole esperienza che hai fatto il giorno precedente. Chiediti “cosa è successo di bello ieri?” e stai in ascolto con gli occhi chiusi finche non arrivano le immagini. Questa pratica eseguita prima di coricarsi e appena svegli può migliorare il tuo buonumore del 15%. Ti suggerisco di farne una routine quotidiana insieme ad un buon Padre Nostro!

UN CONSIGLIO CONCLUSIVO

Non è necessario eseguire tutto subito in 5 minuti. Magari ora scegli l’esercizio che ti ha più colpito, trova un posto tranquillo e silenzioso e provane la potenza. Solo il 5% delle persone darà credito alle tecniche contenute in questo post e migliorerà la qualità della propria vita perchè è risaputo che “il cervello non distingue una esperienza vividamente immaginata da una realmente vissuta“, quindi più rederai vivide le tue fantasie più queste tecniche riveleranno il loro potenziale. E tu vuoi fare parte del 5% che vuole migliorare o ti accontenti di rimanere in quel 95% che sintonizza la tv su Barbara D’urso per spegnere il cervello… a te la scelta!

Spero che l’articolo ti sia interessato, se hai domande falle pure nei commenti e ti risponderò ASAP, se credi che possa servire a qualche tuo amico/a condividilo su facebook utilizzando il pulsante che trovi proprio qui sotto perchè ricorda che la CONOSCENZA E’ POTERE! Costruiamo insieme un mondo migliore.